mercoledì 30 ottobre 2013

Quattro facili, utili ed economiche mini-ricette per la tua skincare fai-da-te

il miele, sostanza utilissima e multiuso.

In questo post vi propongo 4 ricette (parola grossa) di cosmetici fai-da-te molto semplici da realizzare e anche molto economiche. Io le ho provate tutte quante e posso garantire per l'efficacia, tuttavia è chiaro che ognuna ha esigenze diverse quindi sappiate adeguarli alle vostre. Le proporzioni e le quantità non sono molto precise in quanto io vado spesso ad occhio non possedendo bilancini o altri aggeggi di vario tipo e anche perchè mi adatto ai contenitori che ho, cercate anche voi di proporzionare il tutto in base alla capienza dei vostri contenitori, perciò perdonate l'uso spartano delle dita come metro di misura :D Sottolineo che non sono un'erborista nè un'esperta e sono apertissima a critiche, proposte e consigli. Questi intrugli mi sono stati utili non solo per l'efficacia ma anche perchè mi hanno permesso effettivamente di risparmiare e mi va di condividerli con voi proprio perchè se sono stati utili a me magari lo saranno per qualcun altro (o magari no). Non sono ricette complicate e non avrete bisogno di bilancini e misurazioni perfette. Li ho accumulati spinta da esigenze e curiosità semplicemente spulciando tra vari siti, sperimentando io stessa o chiedendo consiglio a persone più esperte.

1-Detergente delicato per il viso in mousse, perfetto d'inverno per pelli ipersensibili e secche
Occorrente:
- erogatore di prodotti in mousse vuoto e sterilizzato con acqua bollente (tipo Nuvola Struccante Neve Cosmetics, detergente viso delicato Deborah Bioetyc, un qualunque flacone di schiuma per capelli)
- 3 bustine di fruttosio o 5 cucchiaini circa
- detergente intimo
- acqua meglio se distillata
- due gocce di un olio a piacere (facoltativo)
Nel flacone per le mousse (io ho usato quello della Nuvola Struccante della Neve) versate circa un dito di detergente intimo, meglio se uno senza schifezze chiaramente, vi straconsiglio quello della Cien che trovate da Lidl perchè costa pochissimo e ha un inci non male.
Fate sciogliere a bagnomaria il fruttosio con un po' d'acqua (meglio se distillata, ma francamente io uso sempre la classica acqua del rubinetto, lo ammetto), io per sicurezza ne metto un bicchiere e mezzo perchè poi chiaramente un po' evapora. Versate il contenuto dentro il flacone dove avete già messo il detergente e agitate affinchè i due prodotti si mescolino per bene (potete mettere tranquillamente prima l'acqua col fruttosio e poi il detergente, ma poi avreste problemi a capire quanto detergente mettere quindi meglio mettere prima quest'ultimo per fare prima). Aggiungete eventualmente un goccio del vostro olio preferito, nel mio caso due gocce di questo Olio multiuso Natuà che ha reso la mousse che ne viene fuori più morbida e profumata. Questo detergente è perfetto per tutte quelle persone che non riescono a trovare detergenti che lavino senza dare la sensazione di pelle che tira (e senza spendere un patrimonio).
NB: l'unico problema di questa ricetta è che siete vincolate a usare un flacone per mousse perchè l'erogatore crea appunto la mousse dal composto acquoso che ne viene fuori, perciò vi consiglio di comprarne uno di un prodotto che vi piace e di riutilizzarne la confezione, trovarne uno vuoto purtroppo non è molto facile. Non usate spray o dosatori classici, sprecate solo prodotto.
Il consiglio in più: se avete problemi di pelle grassa ma volete comunque provare questo detergente, semplicemente aggiungete una goccia di Tea Tree Oil o di Olio essenziale di Limone al posto dell'olio d'oliva. Un altro metodo ancora più veloce è di usare un infuso di camomilla al posto della semplice acqua. Insomma personalizzate le ricette in base ai vostri bisogni!

2-Burrolabbra al miele
Occorrente:
- stick vuoto di un qualunque burrolabbra finito, o anche di un rossetto
- cera candelilla
- miele
- olio d'oliva
A bagnomaria fate sciogliere qualche ciuffetto di cera candelilla (anche alba va bene, servono sostanzialmente a dare una base solida) con un cucchiaio di miele e un cucchiaino di olio d'oliva. I ciuffetti di cera potete pesarli se avete un bilancino altrimenti andate ad occhio come ho fatto io. Aggiungete pochissima cera di volta in volta, intingete il cucchiaino nel composto per prenderne una goccina e allontanatelo subito affinchè si raffreddi: la consistenza della goccina nel cucchiaino sarà la consistenza che avrà il vostro burro. Mi raccomando a non metterne tanta e subito perchè il rischio è che diventi troppo duro. Una volta che avete ottenuto la consistenza desiderata, versate velocemente il composto dello stick e lasciatelo raffreddare.
NB: l'unico problema che ho riscontrato è stato nel versare il contenuto nello stick. Alcuni non erano esattamente adatti e il prodotto si è versato un po'. Mi sono trovata molto bene con gli stick dei burri labbra dei Provenzali.
Il consiglio in più: mentre il composto è ancora liquido e caldo, potete tranquillamente aggiungere dei pigmenti minerali del colore che preferite e ottenere così un burrolabbra personalizzato colorato! Inoltre potete mischiare il miele con un po' di zucchero per uno scrub viso e labbra super economico e molto efficiente.

3-Crema/unguento idratante e cicatrizzante
- Cera d'api
- Olio d'Oliva
- Gocce di olio essenziale (quello che vi garba in base a ciò che volete ottenere)
A bagnomaria fate sciogliere cera d'api che ha proprietà cicatrizzanti ed emmolienti ed è perfetta per le bruciature e le irritazioni, e l'olio d'oliva che oltre a idratare servirà per rendere il composto più facile da prelevare e sciogliere. Potete aggiungere un olio essenziale di cui vi piace particolarmente l'odore o la proprietà, vi consiglio di inserirne uno con più funzioni perchè vogliamo ottenere un prodotto multiuso, ad esempio quello di Lavanda è ottimo. Versate il composto in un vasetto di vetro o plastica dura e lasciatelo raffreddare. Potete usarlo anche per le punture di insetti o per il raffreddore, quando il naso è superirritato, per le bruciature da sfregamento, post depilazione viso, come base per uno scrub alle labbra molto intenso, come struccante solido, per i punti duri del corpo come talloni o gomiti ecc. Insomma un'infinità di cose! 

4-Balsamo superdistricante all'olio di cocco (per l'estate) o all'olio di mandorle (per l'inverno)
- olio di cocco
- acqua
- un balsamo qualunque senza siliconi
In un flaconcino da 100ml (nel mio caso) aggiungo un dito di olio di cocco (se avete un flacone più grande proporzionate la quantità) e mezzo dito di un balsamo qualunque possibilmente senza siliconi (ci deve essere più olio che balsamo). Riempite tutto il restante spazio di acqua. Agitate per bene e applicate il composto come un normale balsamo per districare e pettinare i capelli dopo lo shampoo, poi risciacquate. Va agitato per bene prima di ogni applicazione. Il balsamo "normale" aiuterà l'olio a venir via e a non lasciarvi i capelli unti, l'olio di cocco pur non essendo molto untuoso (quindi è perfetto per questo tipo di applicazioni) senza qualcosa che lo aiuti a venir via con l'acqua vi unge comunque. Per l'inverno fate lo stesso procedimento con l'olio di mandorle, col freddo l'olio di cocco si addensa e non potreste usarlo.
NB: Questo composto è perfetto per l'estate quando l'olio di cocco è ancora liquido e i capelli sono particolarmente crespi a causa della salsedine e dell'umidità. Mi sono trovata molto bene con quest'olio di cocco di "Laboratorio Naturale" un'azienda marchigiana da cui ho comprato durante una specie di piccola fiera nelle Marche, ma hanno anche un sito internet con numerosi altri oli. 

Dove reperire cere e oli?
In entrambi i casi oltre alle erboristerie più fornite potete reperirli tramite siti specializzati come Aromazone o Mineraliliberi. Tuttavia non sottovalutate le piccole fiere di autoproduzioni che mensilmente si tengono in varie città e neanche le piccole aziende cosmetiche e gastronomiche dei dintorni, ad esempio dalle mie parti ho constatato essere molto semplice reperire la cera d'api presso degli apicoltori locali oltre che chiaramente un ottimo olio d'oliva essendo pugliese. Nelle Marche invece ho trovato moltissime aziende produttrici di olio di semi di girasole che è anche molto idratante. Non sottovalutate assolutamente quello che la vostra terra può offrirvi e sappiate sfruttarne i frutti!

Spero di esservi stata utile! A presto!

Nessun commento:

Posta un commento

lasciami il tuo commento, sarà online a breve! grazie :*
leave here your comment, you'll see it as soon as possible, thank you xoxo