lunedì 17 febbraio 2014

Panda-girls a me gli occhi: la tecnica giusta per coprire le occhiaie pesanti

Bentrovate sul Gingillo blog!
A breve posterò le review di due correttori che mi stanno piacendo molto, tuttavia prima però di parlarvi dei correttori in sè per sè ho pensato che fosse il caso di spiegarvi prima il mio metodo preferito per correggere le occhiaie pesanti in tre step sintetizzandovelo con un'immaginetta (grazie Paint) che può aiutarmi a spiegarlo meglio. In realtà vi avevo già parlato di questo metodo qua e là in varie occasioni ma ho ritenuto più opportuno farci un post apposito a cui rimandarvi ogni volta che pubblico la review di un correttore anzichè rispiegarlo ogni volta senza soffermarmici più di tanto. Quindi in questo post non parlerò di un certo correttore, ma di come bisogna usarli per coprire le occhiaie pesanti. Più volte ho sottolineato che non sono un'esperta di make up nè una truccatrice, ma in merito alle occhiaie ormai ho una certa esperienza da autodidatta che ho voluto condividere con voi sperando che possa esservi utile (pandagirl power!).

1- Correttore color pesca/arancio eventualmente di un tono più scuro della nostra carnagione: ricordate, più sono profonde le occhiaie e più deve essere scuro e aranciato il correttore in questione. Questo correttore va applicato solo ed esclusivamente nella zona bluastra/violacea dell'occhiaia, assolutamente non su tutta la zona. Nell'immagine infatti i pallini arancioni che segnalano questo correttore li ho posti solo sulla zona che normalmente è blu/viola. Se le vostre occhiaie sono principalmente viola preferite un correttore di un tono di arancio contenente molto giallo.
2- Un correttore del nostro tono di pelle per omologare il colore della zona con l'incarnato del resto del viso. C'è chi preferisce usare correttori più chiari, francamente trovo l'effetto innaturale, magari andrà bene per le foto o su un trucco molto elaborato ma io preferisco usare invece un tono quanto più simile al mio incarnato. Questo metodo vuole essere un aiuto sia per i trucchi di tutti i giorni che per le grandi occasioni quindi consigliare qualcosa che va bene solo in foto non mi sembra particolarmente utile, ma se vi interessa questo vi consiglio di leggere qualche guida al contouring (presto la troverete anche sul mio blog). Questo correttore va messo sopra il correttore aranciato (o sotto, eventualmente potete invertire le due fasi, come preferite) e va steso sia nell'angolo interno dell'occhio che normalmente è abbastanza scuro sia sul resto dell'occhiaia, andando verso lo zigomo. I pallini arancioni e giallini che si intersecano nell'immagine stanno a rappresentare appunto la sovrapposizione dei due colori.
3- Come ciliegina sulla torta un correttore illuminante solo sulla zona rientrata dell'occhiaia ma assolutamente non su tutta la zona altrimenti verrà fuori il grigio e tutto il lavoro fatto finora sarà stato inutile. Non necessariamente uno di quelli a penna, l'importante è usarne uno che sia piuttosto chiaro e che contenga, possibilmente, delle particelle riflettenti. Nell'immagine è rappresentato da dei pallini gialli, ma i colori sono solamente indicativi, volendo potreste usarne uno anche rosato se avete una pelle con sottotono rosa. Si può persino usarne uno in polvere o addirittura un fondotinta compatto se preferite (potrebbe andar bene proprio il nuovo matte di Pupa, ma non avendolo provato per ora non so dirvi con certezza). Ciò che è importante è che sia chiaro e che riusciate ad applicarlo nel modo più concentrato possibile. L'applicazione di questo correttore non è strettamente necessaria per coprire l'occhiaia ma aiuta a far sembrare meno infossato l'occhio e quindi più fresco lo sguardo. Forse questo è anche il passaggio più delicato perchè bisogna fare molta attenzione a posizionarlo solo dove necessario. Potete farlo anche con un pennello angolato da eyeliner per essere precise e poi sfumarlo picchiettandolo con i polpastrelli. Evitate di usare pennelli per andarlo a sfumare perchè se non siete praticissime rischiate di tirare via il prodotto. Questa tecnica è quella che normalmente si usa per le borse in quanto l'obiettivo è proprio quello di eliminare l'ombra che si crea tra la parte ossea del volto e la zona perioculare. Per rendere ancora meglio l'idea, vi consiglio questo video di Gossmakeupartist in cui dal minuto 3 mostra proprio la tecnica di cui vi parlo nascondendo la "rientranza" con un pennello da eyeliner.
Va fatta una precisazione: questa tecnica va bene per chi ha delle occhiaie tremende, per chi invece è più fortunata di noi panda-girls va benissimo utilizzare molto meno prodotto e molti meno prodotti, basterebbe un correttore color pelle coprente (ma uno solo) leggermente pescato e fine del discorso, questa "guida" è invece rivolta ai casi più problematici.
Veniamo ai correttori in sè. Quelli che sto usando attualmente per questa tecnica sono due tra i nuovi correttori di Pupa, rispettivamente per gli step 1 e 2, e uno di Essence, per lo step 3, che già recensito molto positivamente e che quindi vi consiglio di andare a leggere.
Il trucco in più: uno dei miei blush preferiti è Creamy di Neve Cosmetics. Questo blush è caratterizzato da un finish appena satinato e un color rosa pesca caldo e chiaro, per cui talvolta mischio un po' della Dewy con una briciola di questo blush per fissare il correttore. L'effetto è ancora più fresco e il pigmento rosa pesca aiuta ulteriormente a contrastare l'occhiaia e il grigiore degli occhi infossati.
A presto!

Nessun commento:

Posta un commento

lasciami il tuo commento, sarà online a breve! grazie :*
leave here your comment, you'll see it as soon as possible, thank you xoxo