venerdì 9 maggio 2014

Pastello Vanità Neve Cosmetics - Review

Bentrovate sul Gingilloblog!
Da quando la Neve Cosmetics è reperibile nella mia città, sono molto più tentata nel fare acquisti (purtroppo XD). In questo post vi parlo di una matita che volevo da molto tempo, la Pastello Vanità.
Ero molto titubante vista la mia esperienza con Petrolio e soprattutto visto che lo stesso pastello di una mia amica dopo qualche mese è andato a male, tuttavia non ho resistito, inoltre avendo la Neve Cosmetics un ottimo servizio clienti sono sicura che se dovesse succedere qualcosa sapranno aiutarmi (l'ennesimo motivo per il quale mi piace molto come brand).
Vi segnalo inoltre l'uscita imminente della collezione estiva della quale vorrei provare proprio il nuovo pastello "Terra". Non appena potrò inoltre pubblicherò la mia review sul Pastello "Corona". Se non l'avete capito, mi sto appassionando a questi pastelli di Neve Cosmetics perché in generale hanno un costo contenuto, dei colori molto carini, un ottimo inci e una resa abbastanza buona!
COLORE, PIGMENTAZIONE, TEXTURE, CONSISTENZA
Il pastello in questione è di un bellissimo viola scuro (ma non troppo) satinato con brillantini arancioni piuttosto grossi, sicuramente una combinazione originale e assolutamente perfetta per gli occhi verdi, ma è un colore che sta bene davvero a tutte le iridi secondo me quindi non mi sono fatta problemi. La consistenza è più morbida (un po' troppo per i miei gusti) rispetto ad altre Pastello, cosa che la rende molto comoda da usare come base, e grazie a questa consistenza rilascia prima il colore. Non credo infatti che sia più pigmentata di Petrolio di molto, anche questa matita è nella media, credo che semplicemente essendo più scioglievole rilasci più facilmente il colore. Di questo sono abbastanza certa perchè sugli occhi anche Vanità ha comunque bisogno di essere ripassata più volte, proprio come Petrolio, ma un po' meno (nello swatch, a sinistra 3 passate, a destra una).
COME EYELINER
Essendo molto morbida è anche molto molto semplice da applicare, anche se bisogna ripassare non dà problemi di irritazione, non dovete tirare l'occhio nè accecarvi in altri modi per farla scrivere. Come eyeliner mi dà lo stesso problema di Petrolio, si stampa sulla palpebra fissa, ma esattamente come Petrolio con un po' di cipria sotto (non dopo) dura molto di più. Tuttavia dopo parecchie ore, circa 5/6, soprattutto se sudate un po' o con l'umidità, inizia a perdere intensità nonostante qualsiasi accorgimento precedente ma quello che proprio non mi piace è che, quando la applico sotto l'occhio, è come se non riuscisse a contenere i brillantini contenuti che pian piano si depositano verso l'esterno, non rimanendo concentrati nella zona di applicazione, per questo va stesa con attenzione.  

COME BASE
Per gli smokey vicini alla palpebra ha retto bene e in generale su tutta la palpebra mi è piaciuta più di Petrolio perchè essendo così cremosa crea uno strato "appiccicaticcio" che assorbe benissimo le polveri e fa durare a lungo il trucco. Sono tornata a casa dopo 6 ore e il trucco era perfetto, con Petrolio di solito noto un po' di pieghette.

RIMA INTERNA
Purtroppo mi ha provocato un' irritazione, non credo sia stato per i brillantini ma piuttosto perchè essendo così morbida è probabile mi si sia sciolta letteralmente nell'occhio. Un vero peccato perchè, nonostante lacrimassi proprio per via della matita, ha retto almeno 2 ore intatta e intensa, l'effetto all'interno dell'occhio mi piaceva moltissimo.

CONCLUSIONI
Come per Petrolio, ve la sconsiglio se volete qualcosa di molto duraturo. Anche in questo caso vi invito a tener presente che sono poche le matite naturali realmente valide, e con qualche accorgimento si può riuscire ad utilizzarla tranquillamente per un pomeriggio/serata fuori, ma non ve la consiglio per un trucco che deve reggervi per tutto il giorno soprattutto con temperature molto alte. Sicuramente il colore è molto particolare e molto portabile al tempo stesso, per questo la uso ugualmente spesso, inoltre la promuovo per l'uso esterno nonostante qualche accorgimento obbligatorio e come base.

Spero di esservi stata utile!

2 commenti:

  1. io ho la stessa identica matita e ho avuto esperienze simili alle tue. usata sull'attaccatura delle ciglia della palpebra superiore non mi ha dato problemi (a parte un pò di sbavatura sulla parte superiore - la stampa di cui parli tu), ma nel momento in cui l'ho messa nella rima interna dell'occhio ho iniziato a lacrimare come una fontana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si in effetti spero che migliorino la formula di queste matite, mi piace molto la neve cosmetics e mi piacciono i colori !

      Elimina

lasciami il tuo commento, sarà online a breve! grazie :*
leave here your comment, you'll see it as soon as possible, thank you xoxo