giovedì 16 ottobre 2014

Pupa I'm Berry Violet 002 Paris Experience review e confronti dello 003 Hot Burgundy con Urban Decay, Lime Crime e Rimmel

Bentrovate sul Gingilloblog!
Altro post dedicato ai prodotti della Pupa Paris Experience che ho provato, qui trovate la review approfondita dello smalto 088 della collezione mentre qui trovate un post haul con le mie prime impressioni, per anticiparvi un po' sui post di cui avrei parlato in seguito. Come sapete vi ho regalato uno dei rossetti della collezione in un giveaway, il numero 001 Sweet Plum che spero arrivi presto a destinazione, mentre ho tenuto per me il numero 002 Berry Violet che vi recensisco oggi.

I rossetti usciti con la collezione sono degli I'm di Pupa a tutti gli effetti, le uniche differenze stanno nel colore del packaging, dorato per gli I'm della collezione e argentato per i classici, e nell'odore, vanigliato e dolce per gli I'm della collezione e quasi assente per i classici. Tutti e tre i rossetti mi sono sembrati buoni quando li ho provati in negozio in termini di omogeneità e stesura, ma ovviamente non posso parlare per quelli che non ho realmente testato, quindi mi soffermo sullo 002 Berry Violet che possiedo.

COLORE E FINISH
Il colore è molto particolare e piacerà alle amanti dei violacei, è un prugna/ciliegia con molto viola all'interno, non troppo acceso. Non è assolutamente un classico prugna, o almeno nella mia testa il prugna contiene molto più rosso all'interno, questo rossetto anche se di base è un ciliegia vira proprio sul violaceo. Non contiene brillantini nè altri tipi di elementi che lo rendono brillante, l'effetto però è lucido sulle labbra e non opaco, nè semi-opaco. Sicuramente perde lucentezza col passare delle ore ma non al punto da definirlo un opaco.

STESURA E TEXTURE
Come per gli I'm classici che possiedo e di cui vi ho già parlato, pur essendo lucidi non sono rossetti super scorrevoli e "scivolosi". Non creano spessore sulle labbra, ma riescono comunque a lasciare uno strato di colore intenso. La texture degli I'm è insolita rispetto alla maggior parte dei rossetti lucidi che ho provato e vale la pena di essere provata. Il colore non è sempre omogeneo però negli I'm, cosa che non me li fa amare tutti incondizionatamente, ce ne sono alcuni di qualità e altri meno validi. In questo caso la validità è assoluta, il colore è perfettamente omogeneo, non crea grumi, non enfatizza le pieghe delle labbra nè le screpolature ma neanche le nasconde. Come vi dicevo sempre nel post sugli I'm che possiedo, non sono rossetti che cambiano l'aspetto delle labbra, non le rendono più belle, più voluminose o semplicemente più "apparentemente sane", cosa che spesso altri rossetti lucidi fanno grazie a consistenze più corpose (ma spesso meno durature).

COMFORT E DURATA
Non secca ma non idrata neanche, stiamo parlando di una texture sottile che si asciuga sulle labbra e non si stacca per ore e ore, quindi che non abbia un grande potere emoliente lo si può capire considerando che dura davvero tantissimo, su di me resiste a pasti anche consistenti e molto oleosi, mi affido a lui proprio quando voglio puntare sulle labbra ma so che dovrò mettere a dura prova il rossetto. Praticamente tutti gli I'm più intensi hanno la durata dei rossetti matt in genere, anche più alta di alcuni matt, pur mantenendo un finish lucido, questo in particolar modo è ancora più duraturo di altri I'm. Normalmente se indosso un rossetto scuro o comunque intenso, voglio che il make up sia concentrato su di esso, per cui è assolutamente necessario che il rossetto abbia una durata notevole. Io di solito non sono molto esigente in fatto di durata perchè non è un problema per me dover ripassare il rossetto durante il giorno, ma in certe situazioni non si può star lì a ripassare trecento volte il rossetto e con il Berry Violet non ne sento minimamente il bisogno.

CONCLUSIONI
Sicuramente visto il costo che ha vale la pena di essere provato, la sua durata è pari a molti rossetti più costosi e il colore è molto ricercato, consigliato alle amanti dei colori con del violaceo all'interno, che si nota soprattutto indossato. Non è un prodotto idratante e non lo consiglio quindi a chi ha le labbra cronicamente secche, ma tamponando un burro cacao al centro ogni tanto riuscireste a portarlo. Se non è il vostro colore non è un problema e nessuno vi costringe a seguire la moda del momento (che poi è quella che torna ad ogni autunno/inverno quindi così tanto "del momento" non è), ma vi consiglio la mia guida alle labbra scure per timide per provare a cambiare idea e su come portare questi colori così intensi con disinvoltura.

E LO 003?
Grazie a Isadora, della pagina Facebook Isa's Beauty Tips and Tricks, ho modo di farvi vedere anche lo swatch del rossetto 003 della collezione, il più scuro, che poi in realtà una volta steso diventa molto meno intenso come potete notare. Sempre per darvi un'idea migliore del colore, Isadora ha avuto la gentilezza di fare una foto del suo Pupa 003 con degli altri rossetti di colorazioni simili, soprattutto con dei colori molto famosi e in voga al momento.
Purtroppo nessuna di noi due possiede il Rebel di Mac (che prima o poi sarà mio) che è il rossetto con il quale si paragonano più facilmente questi di Pupa, ma potete comunque usufruire di questa utile foto di confronto.

Spero di esservi stata utile, fatemi sapere cosa pensate voi di questi rossetti. A presto!

Nessun commento:

Posta un commento

lasciami il tuo commento, sarà online a breve! grazie :*
leave here your comment, you'll see it as soon as possible, thank you xoxo